OLIMPIADI INVERNALI - 2014

Discipline
STORIA
Nella sua versione moderna, la combinata nordica vede la luce nel 1892 in Norvegia. Qui va in scena la prima gara di alto livello nel corso dell'Holmenkollen Ski Festival, evento che ancora oggi si disputa sulla celebre collina nei pressi di Oslo. La combinata nordica piace da subito in Norvegia e in generale nei paesi nordici, tanto che viene inserita nel programma dei Giochi Olimpici Invernali sin dalla prima edizione di Chamonix 1924 e un anno dopo vengono organizzati i primi Mondiali. All'epoca, dei due sport che compongono la combinata, lo sci nordico è già molto diffuso, mentre il salto con gli sci non è nemmeno considerato una disciplina a sé stante: solo nel 1933 ne verranno organizzate le prime gare. In tempi più recenti, a contribuire all'affermazione della combinata nordica è l'introduzione, dalla stagione 1983-1984 della Coppa del Mondo. La disciplina riesce così ad affermarsi e a godere di buona popolarità in paesi come Norvegia, Finlandia, Germania e Giappone. Meno in Italia, anche se il 13 gennaio 2012 Alessandro Pittin, protagonista anche a Vancouver 2010, è riuscito a conquistare la prima vittoria azzurra in Coppa del Mondo a Chaux Neve, in Francia. A livello femminile sono state recentemente organizzate alcune prove di combinata nordica, ma i grandi eventi sono tuttora riservati unicamente agli uomini. FORMULA E GARE
Dicevamo come la combinata nordica sia composta da due diverse specialità: il salto con gli sci e lo sci nordico. Per realizzare una sintesi tra le due gare, stabilendo così un vincitore, si utilizza la formula Gundersen: per la gara individuale questa prevede un salto, seguito da 10 km di fondo. Alla fine della gara di salto, i distacchi tra gli atleti sono tradotti in tempo e, nello sci, il migliore dal trampolino è il primo a partire, seguito dagli altri con i rispettivi distacchi accumulati. Chi giunge per primo al traguardo è il vincitore. Per la gara a squadre (ognuna composta da quattro atleti) ogni atleta compie due salti e dunque, sugli otto salti complessivi, viene calcolato allo stesso modo della prova singola un distacco, da provare a colmare in una staffetta 4x5 km. A Sochi le gare si terranno presso i trampolini RusSki Gorki e nello stadio di sci e biathlon Laura, a Krasnaia Poliana. Il 12 febbraio andremo ad assistere alla combinata con salto dal trampolino normale, il 14 toccherà al trampolino lungo e il 20 si chiuderà con la prova a squadre. VANCOUVER 2010
L'Olimpiade canadese ha regalato la prima gioia all'Italia nella combinata nordica con il bronzo di Alessandro Pittin. Mai infatti, prima di quell'evento, gli azzurri avevano conquistato una medaglia in questa disciplina e a riuscirci è stato il classe '90 da Tolmezzo (UD) nel trampolino normale, nella gara vinta dal francese Jason Lamy Chappuis. La competizione dal trampolino lungo è andata invece allo statunitense Bill Demong, con l'altro atleta a stelle e strisce, Johnny Spillane, giunto secondo in entrambe le competizioni. L'Austria è stata poi capace di aggiudicarsi la gara a squadre, precedendo Stati Uniti e Germania, con l'Italia giunta decima.

FINALI DI GIORNATA

Finale   Ora
Sci di fondo:50 km tl mass start M 08:00
Bob:Bob a 4 M 12:00
Hockey ghiaccio M 13:00

AZZURRI IN GARA

Simone Bertazzo Bob
Roland Clara Sci di fondo
Francesco Costa Bob
Francesco De Fabiani Sci di fondo
Simone Fontana Bob
David Hofer Sci di fondo
Samuele Romanini Bob