Rai Sport

OLIMPIADI ESTIVE - LONDRA 2012

Discipline
LA STORIA
Rispetto a molti altri sport che andranno in scena ai Giochi Olimpici, la storia del BMX (abbreviazione di Bycicle Motocross) parte da tempi recenti, ma, sia pur in un breve lasso di tempo, questa specialità è riuscita ad affermarsi, guadagnando un buon numero di fans. Siamo nel 1968 in California, quando un gruppo di ragazzi decide di imitare i propri idoli del motocross, a cavallo però di biciclette. L'idea ha successo e già dai primi anni '70 si organizzano gare su sterrato. Nel 1981 viene poi fondata la Federazione Internazionale (International BMX Federation), che l'anno successivo organizza a Dayton il primo Campionato Mondiale. Nel 1996 il cammino si completa, con l'UCI che riconosce a pieno titolo il BMX come specialità ciclistica e acquisisce l'organizzazione dei Mondiali, ritenendo validi i titoli precedentemente assegnati dalla disciolta International BMX Federation. A partire da Pechino 2008, infine, anche ai Giochi Olimpici si iniziano a svolgere gare di BMX. In Italia, la specialità comincia a diffondersi a partire dall'inizio degli anni '80, grazie alla spinta di alcuni produttori di biciclette, che intravedono un possibile nuovo mercato e, dopo un periodo di stasi, ritrova slancio grazie all'inclusione del BMX nel programma olimpico. I più importanti appuntamenti dell'anno nel nostro Paese, organizzati dalla Federciclismo, sono il Campionato Italiano, disputato su gara singola, e il Circuito Italiano, una manifestazione a tappe aperta anche ad atleti stranieri. Le competizioni di BMX prevedono turni di qualificazione in tre manches: le finali si disputano invece in una manche unica. FORMULA E QUALIFICAZIONI
In previsione delle gare di Londra, ogni Comitato Olimpico può iscrivere al massimo tre uomini e due donne. La qualificazione si ottiene sulla base del ranking UCI stilato alla data del 28 maggio 2012 (e che parte dal 6 maggio 2010). Per gli uomini, tre atleti ai primi cinque paesi, due atleti dal 6º all'8º posto e un atleta dal 9º all'11º posto. Per le donne, due atlete per i primi quattro paesi e un'atleta dal 5º al 7º posto. In aggiunta si qualificano i primi sei paesi (per gli uomini) e i primi tre (per le donne) che si sono meglio classificati ai Campionati del Mondo in programma dal 25 al 27 maggio 2012 a Birmingham, tra quelli che non sono riusciti a qualificare atleti in base al primo criterio del ranking. La qualificazione è attribuita al Comitato Olimpico e non all'atleta. A Londra si correrà al BMX Track, circuito di 400 metri nell'Olympic Park. L'8 agosto, a partire dalle 15, si svolgeranno i turni preliminari sia per la competizione maschile sia per quella femminile, con gli atleti aventi ranking più alto che verranno posizionati nei turni in modo da non incontrarsi subito. Il 9 agosto via ai quarti di finale (solo per gli uomini), mentre il 10 agosto, sempre a partire dalle 15, spazio alle semifinali e alle finali sia nel torneo maschile che in quello femminile. L'EDIZIONE DI PECHINO 2008
Come detto, i Giochi Olimpici di Pechino sono stati i primi in cui si sono tenute competizioni di BMX. Il maggior numero di medaglie, sommando la prova maschile e quella femminile, è stato ottenuto dagli Stati Uniti con tre: tuttavia la nazione in cui questo sport è stato inventato non è riuscita a centrare nessuna medaglia d'oro. Tra gli uomini il lituano Maris Strombergs (allora appena ventunenne) si è messo alle spalle gli statunitensi Mike Day e Donny Robinson. Doppietta francese invece tra le donne: Anne-Caroline Chausson si è imposta sulla connazionale Laetitia La Corguillè e sulla statunitense Jill Kintner.

FINALI DI GIORNATA

Finale   Ora
Atletica leggera:Maratona M 12:00
Pallavolo M 14:00
Boxe:Pesi mosca M 14:30
Ciclismo - mountain bike:Cross country M 14:30
Boxe:Pesi leggeri M 14:45
Lotta libera:-66 kg M 15:03
Boxe:Pesi welter M 15:15
Ginnastica ritmica:Concorso a squadre F 15:16
Boxe:Pesi mediomassimi M 15:45
Lotta libera:-96 kg M 15:48
Basket M 16:00
Pallamano M 16:00
Boxe:Pesi supermassimi M 16:15
Pallanuoto M 16:50
Pentathlon moderno:Individuale F 19:01

AZZURRI IN GARA

Elisa Blanchi Ginnastica ritmica
Roberto Cammarelle Boxe
Claudia Cesarini Pentathlon moderno
Sabrina Crognale Pentathlon moderno
Marco Aurelio Fontana Ciclismo - mountain bike
Gerhard Kerschbaumer Ciclismo - mountain bike
Romina Laurito Ginnastica ritmica
Marta Pagnini Ginnastica ritmica
Ruggero Pertile Atletica leggera
Elisa Santoni Ginnastica ritmica
Angelica Savrajuk Ginnastica ritmica
Andreea Stefanescu Ginnastica ritmica